La scoliosi e il nuoto

Recenti ricerche condotte dall´istituto scientifico italiano sulla colonna vertebrale, Isico, sfatano il mito “nuoto: sport completo, curativo e perfetto”. Da anni ed anni si è sempre detto che il nuoto avesse effetti benefici sulla salute delle persone, in particolare sulla schiena, talvolta addirittura curativi, perfino sulle scoliosi. Gli studi presentati …

L’orologio degli organi secondo la Medicina Tradizionale Cinese

L’idea che gli organi seguano degli orari ha origine nella Medicina Tradizionale Cinese (MTC), un metodo di cura millenario che si basa su un pensiero olistico e sul sistema ritmico dell’Universo. Ma chi regola il nostro orologio interiore? Dov’è il sincronizzatore? Come fanno i nostri organi a sapere che ore …

Sarcopenia ed attività fisica

Le patologie correlate all’invecchiamento sono problematiche diffuse, raramente si presentano isolate e gli effetti di una potrebbero innescare le altre. Col progredire dei malanni, l’importanza dell’attività fisica cresce; precedenti ricerche confermano che svolgere regolarmente attività fisica è fondamentale per invecchiare in modo sano. Nello specifico, l’attività fisica ha un ruolo …

Vitamina D e prevenzione delle fratture

Non esiste ancora un’evidenza univoca che l’uso di Vitamina D sia in grado di prevenire le fratture negli anziani, dal momento che i risultati degli studi finora pubblicati hanno dato esiti discordi. Per riesaminare la questione sono stati esaminati i dati di 11 studi randomizzati sullasupplementazione di Vitamina D, con un campione …

Il colpo di frusta

Il trauma da “colpo di frusta ” della colonna cervicale,è molto frequente nei tipici incidenti d’auto in cui il guidatore viene tamponato da dietro. Si tratta di una lesione indiretta con danno della capsula legamentosa e solo raramente è associata  ad una sublussazione ed a una frattura vertebrale La maggior …

Postura e malocclusione

Sempre più frequentemente si riscontrano alterazioni della postura che nulla hanno a che vedere con problemi di tipo ortopedico – strutturale ma che in realtà traggono la loro origine da asimmetrie muscolari.  Queste ultime, se trascurate e non valutate nel contesto generale dell’organismo, possono trasformare iniziali atteggiamenti posturali in alterazioni …

Ansia  pre-gara sindrome pre-agonistica

L’attività agonistica può costituire un forte stimolo emotivo per l’atleta. Egli, prima della gara, si prepara psicosomaticamente e può vivere tale situazione con un certo grado di ansia; questo stato di paura o intensa tensione viene definita ansia pre-gara. Essa può essere responsabile dell’insorgere di alcune manifestazioni psicosomatiche come disturbi delle …

Ansia e attività sportiva

Nell’aattività sportiva una componente ansiogena elevata può incidere negativamente sul rendimento fisico dell’atleta. E’ stato riscontrato che , soggetti atleticamente allenati, vedono diminuire il loro rendimento nel momento in cui affrontano una competizione; le stesse prestazioni effettuate in allenamento davano risultati nettamente migliori. Il desiderio di vincere la gara può …